di redazionedi redazione19 novembre 20181min4980

Un arcobaleno che dura un quarto d’ora non lo si guarda più

L'abitudine è la più brutta delle malattie

“L’abitudine è la più brutta delle malattie perché ci fa accettare qualsiasi disgrazia, qualsiasi dolore, qualsiasi morte. Per abitudine si vive accanto a persone odiose, s’impara a portare le catene, a subire ingiustizie, a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine…”, scrisse Oriana Fallaci.

 

 

Un arcobaleno che dura un quarto d’ora non lo si guarda più.
(Goethe)

 

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
(Martha Medeiros)

 

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.