di redazionedi redazione20 febbraio 20193min3620

Starnuto, cos’è e perché starnutiamo più volte di seguito | AZstarbene

I ricercatori spiegano cosa sia lo starnuto e perché alcune volte starnutiamo più volte di seguito. Starnuti. Lo starnuto o sternuto è un atto respiratorio riflesso che consiste in un'emissione involontaria, rapida, improvvisa e rumorosa di aria attraverso il naso.

Starnuto, cos’è e perché starnutiamo?

Lo starnuto è uno dei tanti meccanismi difensivi dell’organismo umano contro gli agenti infettivi o irritanti che entrano a contatto con le prime vie aeree. Si tratta di un riflesso nervoso nasale, una risposta automatica e involontaria dell’organismo  a un preciso stimolo.

All’interno delle fosse nasali, del palato e della faringe sono infatti presenti specifici recettori in grado di rilevare la presenza di potenziali minacce, come polveri, pollini o piccoli corpi estranei. Se stimolati oltre una certa soglia, inviano impulsi elettrici a specifiche aree del cervello attraverso il trigemino. Tali aree cerebrali elaborano i segnali nervosi ricevuti e organizzano una risposta, dando vita allo starnuto.

Lo starnuto è sempre preceduto  da una o più inspirazioni di profondità che consentono di immagazzinare una grossa riserva di aria nei polmoni.

Perché starnutiamo più volte di seguito?

Quante volte vi capita di starnutire più volte di seguito prima di riuscire a sentire il vostro naso finalmente libero da ciò che vi stava dando fastidio? Secondo la scienza, un’irritazione particolarmente molesta può essere espulsa in seguito a tre starnuti. Ma perché tre starnuti?

I ricercatori spiegano innanzitutto che lo starnuto è un’emissione molto potente di aria dai polmoni, che viaggia a circa 160km/h e che emette tra i 2.000 e i 5.000 batteri, che avviene dopo una reazione allergica o un’irritazione verso determinate particelle. Capita infatti che ci venga da starnutire perché abbiamo un’infezione respiratoria (il raffreddore per intenderci), perché abbiano preso freddo, in presenza di allergeni (come polline o pelo di animali) o di altri irritanti (come fumo, inquinamento, polvere o muffa).

Gli agenti irritanti non sono gli unici a provocare la reazione dello starnuto, alcune persone infatti soffrono dello starnuto riflesso fotico, che consiste nello starnutire in seguito a forti fonti di luce: per intenderci, quando vi viene da starnutire e guardate una luce per accelerare il processo.

E ora veniamo al “perché proprio tre starnuti”. Per espellere adeguatamente un agente irritante, per prima cosa bisogna smuoverlo dal naso (primo starnuto), successivamente è necessario portalo verso la punta del naso (secondo starnuto), per poi buttarlo fuori (terzo starnuto).


#salute, #batteri, #starnuti, #starnutire, #raffreddore, #microbi, #germi, #apparato respiratorio, #naso, #muco

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.