scambisti-donna mascherata
di redazionedi redazione27 novembre 20184min3060

Orrore tra scambisti, fidanzato le strappa un orecchio a morsi | AZstarbene

Il fidanzato è stato arrestato dai carabinieri per lesioni gravissime

L’ha presa a morsi con tale violenza da staccarle quasi l’intero orecchio. La fidanzata, una 35enne di Gubbio, è ora ricoverata in ospedale con uno squarcio da film dell’orrore. Lui, 32, è stato arrestato dai carabinieri della Tenenza di Riccione, con l’accusa di lesioni personali gravissime. In passato lei l’aveva già denunciato per stalking, ma l’amore malato ha queste dinamiche, e non ci ha messo molto a tornare con l’uomo di cui crede di essere innamoratissima. Ieri mattina, stesa in un letto d’ospedale con un orecchio mozzato si chiedeva «cosa gli faranno poverino?».

Teatro della ferocia, ‘Il Tempio’, l’ormai stranoto locale per lo scambio di coppia. Non era la prima volta che i due fidanzati partivano da Gubbio per andare a Saludecio, ma prima dell’altra notte non avevano mai creato problemi. Ad attirare l’attenzione degli altri clienti, sono state le grida disperate provenire dalla zona della Spa. Uno dei primi ad accorrere è stato il titolare, e la scena che gli si è parata davanti era agghiacciante. La donna si teneva un fazzoletto premuto sull’orecchio, mentre il sangue colava a fiotti. Il fidanzato l’aveva morsa e le aveva staccato buona parte dell’orecchio. Non ancora soddisfatto di quell’orrore continuare a urlarle contro. Il proprietario è rimasto un momento impietrito, quindi è corso subito in aiuto della donna, mentre l’altro ha capito che le cose stavano per mettersi male e se l’è data a gambe, senza nemmeno preoccuparsi di cosa si lasciava dietro. Il titolare del ‘Tempio’ non ha perso tempo, l’ha caricata in macchina e portata all’ospedale di Cattolica.

La chiamata ai carabinieri è arrivata subito dopo, ma quando i militari della Tenenza sono arrivati, si sono trovati di fronte a una donna completamente in stato di choc. Al punto che i medici hanno impedito loro di interrogarla. La vittima ha mormorato solo poche frasi, ma buona parte della storia gli investigatori l’hanno messa insieme grazie ai testimoni. Ieri mattina i carabinieri sono tornati di nuovo in ospedale, e questa volta la giovane donna, seppure ancora frastornata, era in condizioni di rispondere alle domande. Forse si vergognava di ammettere di essere andata in un locale di scambisti, e la prima versione che ha dato è stata che il fidanzato l’aveva aggredita in un parcheggio. Non sapeva che i militari avevano già scoperto tutto, e messa alle strette ha raccontato la verità. Ma nonostante quello che le aveva fatto, sembrava che la sua preoccupazione principale fosse quella che non accadesse niente al fidanzato. Un meccanismo già visto dagli investigatori che troppo spesso si trovano di fronte donne maltrattate e pestate, pronte a infilare di nuovo la testa nella sabbia. Scoperto nome e cognome del giovane, le divise sono partire subito con direzione Gubbio, dove il 32enne lavora come macellaio in un supermercato. Alle 10 era già in manette.

fonte ilrestodelcarlino.it

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.