di redazionedi redazione2 novembre 20183min1110

Coca Cola: sapevi che è nata per curare il mal di testa?

La ricetta messa a punto da un farmacista

Coca-Cola: in pochi sanno che una volta serviva a curare il mal di testa. La ricetta fu preparata esattamente l’8 maggio 1886 dal farmacista John Stith Pemberton nella sua casa di Atlanta (USA). Era uno sciroppo a base di estratti vegetali e noci di cola (semi di un albero africano) pensato da Pemberton per curare il mal di testa.

Solo un po’ di  tempo dopo, il farmacista di Atlanta si accorse però che allungandola con la soda, quella medicina diventava una bevanda dissetante.  Ecco che nacque così la bibita più famosa del mondo la cui formula segreta fu custodita con cura in una cassetta di sicurezza di una banca di Atlanta.

La prima ricetta della Coca-Cola conteneva anche un’esigua quantità di sostanza stupefacente ricavata dalla pianta di coca (la cocaina), ma nel 1903 fu completamente rimossa dalle foglie grazie ad un procedimento simile a quello usato per decaffeinare il caffè.

Cose curiose sulla Coca Cola

cocacola-bottiglia

  • Lo slogan di una delle prime campagne Coca-Cola era “La pausa che rinfresca”; in Giappone dovette essere cambiato in “Il momento che rinfresca” poiché a Tokyo il concetto di pausa ha un valore negativo.
  • Il semplice sciroppo di Coca-Cola era venduto come medicinale nelle drogherie in tutti gli Stati Uniti e può ancora essere acquistato in alcune farmacie di Atlanta al prezzo di 1 dollaro per oncia.
  • Negli anni sessanta i Beatles accettarono di diventare testimonial della Coca-Cola; si giunse quasi a firmare un contratto per fargli cantare le pubblicità, ma il prezzo richiesto sembrò troppo alto e Woodruff (l’allora presidente della Coca-Cola Company) mandò tutto a monte.
LEGGI ANCHE

 

 

#curiosauro #cultura  #curiosità #curiositàdalmondo #curiositàsullacocacola #cocacolastoria #nascitacocacola #comeènatalacocacola #atlanta #usa #John Stith Pemberton  #ricettacocacola #cocaina

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.