di redazionedi redazione13 marzo 20208min3480

Coronavirus, ecco chi ci guadagna profumatamente | AZstarbene

Nonostante l'Ocse abbia definito il coronavirus la più grave minaccia all’economia globale dalla crisi del 2008, alcune aziende hanno giovato dell'epidemia
pxhere
Coronavirus, ecco chi ci guadagna profumatamente | AZstarbene
Come in ogni situazione, anche in questo mondo tanto concentrato sul nuovo coronavirus emergono vincitori e vinti.Oltre ai danni conclamati subiti dal Made in Italy e dal turismo e dal grave impatto che si prospetta sul PIL del nostro Paese, c’è anche chi ci sta guadagnando (e molto) grazie alla COVID-19.A spiccare tra chi, di fatto, sta facendo soldi con lo scoppio dell’epidemia, non sono solo il comparto farmaceutico e i classici beni rifugio – una risposta decisamente scontata se analizziamo le dinamiche sui mercati in occasione dello scoppio delle crisi che si sono susseguite negli ultimi decenni – ma anche realtà inaspettate, come quelle composte dalle piattaforme di home entertainment, smart working e e-commerce.

Chi sta guadagnando grazie al coronavirus

Come non citare il settore farmaceutico e biotech: varie società stanno del comparto healthcare stanno cavalcando l’avvento del coronavirus, dedicandosi allo sviluppo di un vaccino e alla ricerca.Le azioni di Novavax, il cui lavoro in passato è stato essenziale nello sviluppo di vaccini contro altri coronavirus (SARS e MERS) sono salite del 95% dall’inizio di febbraio ad oggi – il titolo è un componente del Nasdaq e al momento viaggia sui 14,85 dollari.Dal 7 febbraio le azioni Inovio, società che nella giornata di ieri ha annunciato di aver sviluppato un possibile vaccino capace di combattere la COVID-19, sono salite del 43,8%.
Stesso annuncio fatto anche da Moderna, il cui titolo mercoledì segnava un +42% da inizio febbraio, per poi scendere in scia ad un ridimensionamento della news da parte degli investitori.
Si segnalano rialzi considerevoli anche per le società Co-Diagnostics e Vir Biotechnology.

Home video, piattaforme per video conferenze e e-commerce festeggiano

Grazie alla quarantena nelle zone rosse e alla soluzione dello smart working nelle aree più a rischio, a beneficiare degli effetti del coronavirus sono anzitutto le piattaforme specializzate nella videoconferenza e nella gestione del lavoro agile.Dando uno sguardo generale all’andamento dei mercati azionari mondiali non si può non notare la crescita delle azioni Netflix. Da inizio mese il titolo è salito di quasi il 6%, con un picco del +12,5% al 18 febbraio.Sulla scia dei consumi si prospetta poi una crescita del settore dell’e-commerce, grazie al maggior numero di individui che sceglie di comprare online piuttosto che al negozio fisico.

Corsa verso i beni rifugio

In tempi di crisi, gli investitori di tutto il mondo considerano l’oro un rifugio sicuro, proprio come i titoli di stato statunitensi, il dollaro USA, lo yen giapponese e il franco svizzero.Gli analisti affermano che il metallo prezioso funge da efficace diversificatore del portafoglio e da riserva di valore, oltre a essere uno scudo contro l’inflazione e una risorsa di liquidità di ultima istanza durante le incertezze economiche.
Con la diffusione del coronavirus al di fuori della Cina, il rialzo del prezzo dell’oro è stata una naturale conseguenza.

pxhere
Coronavirus, ecco chi ci guadagna profumatamente | AZstarbene

Coronavirus, le aziende che fanno affari da capogiro

  Nonostante l’Ocse abbia definito il coronavirus la più grave minaccia all’economia globale dalla crisi del 2008, alcune aziende hanno giovato dell’epidemia. Dopo la ripresa della Borsa, a spingere è stata la farmaceutica: più 3,1 per cento – secondo Il Foglio– in Europa. E anche l’hi-tech: un più 3,4 per cento, forse per l’annunciato boom del telelavoro.Poi ovviamente, come poteva mancare l’Amuchina di proprietà dell’Angelini Pharma che, nonostante gli zero investimenti, ha visto aumentare a livelli esponenziali i propri guadagni. Per non parlare della Spasciani, la ditta di Varese, “leader nella produzione di dispositivi di protezione delle vie respiratorie”, che ad oggi è una delle cinque aziende italiane che producono il tipo di mascherine respiratorie andato a ruba. Ovviamente ad aggiungersi anche tutte le imprese che lavorano sui vaccini per il Coronavirus, che hanno avuto forti rialzi in Borsa negli ultimi giorni. Insomma, non per tutti l’epidemia è un colpo al portafogli.

 

Qui  Coronavirus, come si è diffuso, come si contrae, i sintomi

 


| AZstarbene | Perseguiamo l’obiettivo di informare, attraverso la produzione di contenuti testuali, grafici e multimediali, sulle notizie cronaca, attività cliniche, scientifiche ed educative, scoperte scientifiche e studi clinici, trattamenti e tecnologie, nonché eventi di spessore nazionale e internazionale, ma anche curiosità.divulgate dai siti più accreditati.  La redazione è attiva anche su facebook per rimanere sempre aggiornati sulle più interessanti novità legate al mondo del benessere globale.


 

#coronavirus #chiciguadagna #italia 

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.