Il virus trasportatore che verrà somministrato tramite un’iniezione intramuscolo utilizzerà il muscolo stesso come bioreattore, proprio per produrre in grandi quantità la proteina terapeutica che poi entrerà in circolo nel sangue per catturare l’LDL e traghettarlo verso le cellule che lo smaltiranno. “L’effetto è prolungato nel tempo, perché il virus è invisibile al nostro sistema immunitario e può dunque continuare ad operare indisturbato” ha aggiunto la ricercatrice.

 

LEGGI ANCHE

 

 seguici su https://www.facebook.com/AZstarbene/