di redazionedi redazione31 gennaio 20184min9560

La banana con la buccia che si mangia è già in commercio (ma per pochi)

DUi3JaXWkAAEu9w.jpg
Arriva dal Giappone

Arriva dal Giappone, ma è una prelibatezza per pochi: è la banana che si mangia con tutta la buccia, che contrariamente al frutto che arriva sulle nostre tavole, è morbidissima e molto zuccherina.

La banana giapponese è ottenuta grazie a una tecnica di congelamento preventivo e non si butta via niente. La maggior parte dei banani  cresce nelle varie parti del mondo a temperature di circa 27 °C, ma un’azienda giapponese, la D&T Farms, a Okayama, tiene le piante congelate a -60 °C, per poi ripiantarle in ambienti a 27 °C, dove a quel punto crescono molto rapidamente. Lo sbalzo di temperatura e la crescita è talmente veloce da produrre frutti con una buccia morbida, sottile, dolce, che non matura completamente ed è buona (?) da mangiare.

La tecnica

Si chiama “freeze thaw awakening” (che si potrebbe tradurre con “congelare, scongelare, risvegliare“) e produce una varietà di banana detta Mongee, già in commercio in una rete regionale di punti vendita ad Okayama, ad una cifra pazzesca di 6 dollari (4,8 euro) a banana.

Si tratta ancora di una produzione limitata (e per poche tasche), ma l’azienda ha deciso di espandersi, anche perché il Giappone, come molti altri Paesi, importa il 99% delle banane che consuma.

 Che sapore ha?

 

 L’azienda produttrice ha fatto sapere che il frutto è coltivato senza pesticidi e che rispetto alle banane tradizionali apporta alcuni nutrienti extra (buoni o cattivi) come il triptofano, un amminoacido essenziale, vitamina B6, magnesio, zinco e molto zucchero: la Mongee è più piccola delle banane comuni, ma contiene 24,8 grammi di zucchero, contro i 18 grammi in media di questi frutti. Chi ha assaggiato la banana con la buccia sostiene che abbia un sapore marcatamente tropicale, che ricorda quello dell’ananas.

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.