Vuole un maschio, nasce femmina e la vende su internet | AZstarbene

di redazionedi redazione2 novembre 20183min2290
neonato
A condurre l’affare il padre della piccola

Vuole un maschio, nasce femmina e vende la figlia online per 5mila euro a una coppia che viveva a 1.200 chilometri di distanza dai suoi veri genitori. A condurre l’affare il padre della piccola. L’uomo, diventato padre per la seconda volta, avrebbe desiderato avere un figlio maschio, ma quando ha scoperto che era nata una bambina, ha pensato di venderla online, alla cifra di cinquemila euro. E’ accaduto in Cina, nella provincia dello Zhejiang.

L’uomo è stato arrestato, e ora rischia la pena di morte o l’ergastolo. Arrestata anche la coppia che ha comprato la bambina. La polizia è riuscita a rintracciarlo dopo che la nonna paterna ha scoperto le intenzioni del figlio e lo ha denunciato. “Ho visto mia nipote solo un paio di volte dopo il parto e solo in ospedale. Quando l’hanno portata a casa non mi è stato più possibile vederla, mio ​​figlio non mi ha nemmeno permesso di entrare in casa” ha riferito la nonna, che insospettita ha lanciato l’allarme.

Dopo l’arresto, il padre  ha confessato di aver venduto la figlia di soli dieci giorni perché disoccupato. La neonata è tornata tra le braccia della sua vera mamma,  convinta che la bimba fosse morta in un incidente stradale, secondo il racconto del marito.

bambine nei bordelliBambine dei bordelli gonfiate con le pillole per le mucche

In Cina spariscono 400 bambini alla settimana

Ogni anno, infatti, in Cina circa 20mila bambini vengono rapiti, 400 alla settimana. I numeri non sono ufficiali, si pensa  che potrebbero essere dieci volte tanto. Nel Paese degli occhi a mandorla si è sviluppato un vero e proprio mercato illegale, dove i bambini vengono venduti online. Di solito i bambini che vengono rapiti in Cina vanno ad alimentare quel mercato illegale fatto di sfruttamento, di lavoro minorile, di adozioni non autorizzate, fino alla tragica piaga del traffico di organi.

 

#news #notizieultimaora #notizie #cronaca  #ultimenews #salute #storie

#neonatavendutainternet   #internet

 

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.