di redazionedi redazione16 dicembre 20172min7930

Il chirurgo “Zorro” che incideva le sue iniziali sul fegato dei pazienti

chirurgo-kHiC-U43410365602078jtG-593x443@Corriere-Web-Sezioni.jpg
Una donna trapiantata lo difende: «Non ha fatto nulla di male a me ha salvato la vita»

Una delle sue ex pazienti lo difende

Una donna si è schiarata in difesa del chirurgo. E’ . Tracy Scriven, ex paziente, operata per una epatite autoimmune che non le lasciava scampo.  Lei non ha dubbi: «Anche se avesse inciso le sue iniziali su un organo è così grave? A me non sarebbe importato niente. Mi ha salvato la vita, avevo 39 anni, oggi ne ho 50, mi sembra eccessivo impedirgli di lavorare, ha sempre fatto un ottimo lavoro».

di redazione

di redazione


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.